.:: P A S S I O N E

.:: G I O I A

.:: T R A D I Z I O N E

.:: C U L T U R A

Pasta e ceci

INGREDIENTI
(4 persone)

  •  300 gr di ceci secchi (o 500 gr lessati)
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 acciuga
  • 250 g di pasta
  • uno spicchio d’aglio
  • 200 ml di pomodori passati o 30 g di conserva di pomodoro
  • Brodo vegetale
  • un rametto di rosmarino
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE
Se usate i ceci secchi, tenete a mollo in acqua per una notte (o almeno 12 ore). Vi ricordo che i legumi secchi sono molto più nutrienti di quelli in scatola e quindi da considerarsi sempre come prima scelta.

Bollite i ceci in acqua, insieme ad uno spicchio di aglio ed un po’ di rosmarino ed una foglia di lauro.
Se invece usate i ceci già lessati allora possono essere utilizzati così come sono.

Preparate un trito fino (brunoise) di carota, sedano e cipolla.
Nel frattempo scaldate l’olio e poi fate appassire il trito a fuoco basso per c.ca 15 minuti. Aggiungete poi gli aghi di rosmarino (preferibilmente tritati finemente) insieme ai ceci lessati e lasciateli insaporire per un paio di minuti poi unite la passata di pomodoro (o il concassè) e coprite con il brodo.

Lasciate sobbollire a fuoco dolce per almeno 15 minuti quindi togliete un mestolo di ceci e frullate tutto il resto. Unite poi la pasta e i ceci che avevate tolto e fate cuocere per il tempo indicato nella confezione della pasta. Per evitare che la pasta cuocia nel proprio amido si può anche cuocere la pasta in una pentola separata con acqua salata. La scoliamo molto al dente e la lasciamo finire di cuocere insieme ai ceci.

La minestra deve risultare piuttosto densa e va servita con un filo di olio a crudo e pepe nero appena macinato.

NOTE
Vi consiglio un paio di varianti della preparazione della pasta e ceci.

Prima variante
La prima variante prevede l’aggiunta di pancetta affumicata (c.ca 120 gr) da far insaporire nel trito prima di versare i ceci.

Seconda variante
La seconda variante invece si riferisce alla preparazione “alla romana” che prevede una mezza patata e due acciughe al posto del sedano e della carota, da utilizzare seguendo lo stesso procedimento descritto nella ricetta.

In tutte le varianti, volendo, si può anche aggiungere del peperoncino nella fase di riscaldamento dell’olio.

Ti piacerebbe un cuoco a casa che cucini per te e i tuoi amici le ricette più buone? Contattaci!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Completa inserendo i numeri mancanti * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

 

 
 
previous next